-Destituzione-

Le cosiddette costituzioni materiali, che nel loro addensarsi camminano contestualmente allo sviluppo delle forze produttive, sono tali, dal punto di vista ermeneutico, proprio in virtu’ del fatto di sfuggire all’ingabbiamento normativo culturalista di stampo borghese.
Il modo di strutturare (assegnandovi un’accezione definita/definitiva) queste forme fenomeniche (beni comuni, peer to peer, sharing economy ecc.) da parte dell’apparato intellettual-radical, corrisponde alla necessità di normare quelle parti schizofreniche dell’io alienato che fanno capo, invece, a quella categoria di elementi anticipatori del futuro, presenti nella società presente e stantia: il cosiddetto movimento reale che trasforma lo stato di cose presente.
Questa prassi è un tentativo di destituzione della forza intrinseca di questi elementi ed è indicativa della decadenza senile del capitalismo. Decadenza che si estrinseca nel tentativo di trattenere quanto sembra sfuggirvi.
era meglio lavorare nel medioevo

Advertisements

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

pungolorosso.wordpress.com/

Materiali per un nuovo movimento proletario

incroci de-generi

tra classe, razza, genere e specie

AnimALiena

Fuori luogo in ogni dove

valeriagaudi

41. Nulla si edifica sulla pietra, tutto sulla sabbia, ma noi dobbiamo edificare come se la sabbia fosse pietra.

La Macchina del Tempo

CRONACHE DALLO SPAZIO E DAL TEMPO

zeroconsensus

Cuore, batti la battaglia!

H&B's

Cuts Like Scissors

Vicino Oriente

Niente trucchi da quattro soldi. Dillo chiaro. Dillo vero. Dillo subito.

contromaelstrom

Chiamiamo comunismo la società senza galere

Xepel

Economia, politica, storia, arte

Interno Poesia

Blog e progetto editoriale di poesia

Chicago86 - Per il coordinamento dei lavoratori in lotta

41. Nulla si edifica sulla pietra, tutto sulla sabbia, ma noi dobbiamo edificare come se la sabbia fosse pietra.

ASPO Italia

41. Nulla si edifica sulla pietra, tutto sulla sabbia, ma noi dobbiamo edificare come se la sabbia fosse pietra.

in italiano

Le parole sono suoni per coloro che non s'impegnano; sono il nome di esperienze per chi le vive (L. Giussani)

Kasava call

VULESSE VERE'

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

Sebastiano Isaia

il punto di vista umano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: